LA PERLA DEL MARE DEL SUD

LA PERLA DEL MARE DEL SUD
South Sea” è un termine informale per l'area geografica in cui l'ostrica perla bianca, argento e oro, conosciuta come Pinctada maxima nella comunità scientifica, vive nell'Oceano Pacifico e Indiano, tra il Myanmar e l'Australia settentrionale, tra cui l'Indonesia e il Filippine.
La maggior parte dei riferimenti alle “perle dei Mari del Sud” dovrebbe leggere, infatti, “perle coltivate dei Mari del Sud” perché la maggior parte di quelle che corcolano nel mercato come, appunto, coltivate. Tuttavia, sia storicamente che in tempi moderni, esistono rare perle naturali dei Mari del Sud con dimensioni che vanno da dimensioni del seme inferiori a 2-3 mm (spesso riscontrate in quantità multiple nel muscolo adduttore) a dimensioni più grandi, fino a 16 mm o anche di più. Perle di grandi dimensioni nei manufatti storici hanno buone probabilità di provenire dalla Pinctada maxima, un mollusco che è stato anche una delle principali fonti di madreperla soprattutto dopo il 1800. L'identificazione di una perla naturale è spesso complessa e richiede microradiografia a raggi X in tempo reale (RTX), tomografia computerizzata a raggi X (µ-CT) e impronte digitali del DNA.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

Si prega di notare che i commenti devono essere approvati prima di essere pubblicati