OSTRICA MADREPERLA (LA PINCTADA MAXIMA)

OSTRICA MADREPERLA (LA PINCTADA MAXIMA)

La madreperla è stata utilizzata nella decorazione fin dalla preistoria in conseguenza della cattura di molluschi per il cibo. In età moderna, divenne artisticamente utilizzato in intarsi, gettoni da gioco, manufatti devozionali, come perline per l'industria delle perle coltivate ma anche nell'industria dei bottoni. Come pulsanti, era piuttosto popolare prima che la plastica entrasse in azione. La madreperla è il rivestimento liscio iridescente madreperla all'interno di alcuni molluschi e Pinctada maxima, l'ostrica perla australiana dei Mari del Sud (nota anche come ostrica pulsante di perla e ostrica madreperla) è stata una fonte piuttosto importante non solo per la qualità della madreperla ma anche perché le conchiglie selvatiche hanno dimensioni famigerate comprese tra i 20 ei 30 cm fino a 40 cm in casi eccezionali. Sebbene le conchiglie locali nel nord siano state raccolte fin dalla preistoria, l'industria delle perle iniziò in Australia solo nel 1868, specialmente nel Queensland.
Nelle foto, un selezionatore di conchiglie di perle a Thursday Island, Queensland, Australia. Foto Frank Hurley © National Library of Australia; e una serie di conchiglie Pinctada maxima prodotte come bottoni, dalla collezione del Museum of Applied Arts and Sciences (foto in bianco e nero del 1933 presso The Pearlbutton Manufacturing Co. Ltd a Sydney, New South Wales, Australia).

#southseapearls 

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

Si prega di notare che i commenti devono essere approvati prima della pubblicazione